Myfacemood - Korg Electribe frontale

Divertirsi con Electribe Korg è uno sballo!

Creare musica è diventato incredibilmente semplice e divertente grazie al computer ed ai software a basso costo (a volte gratuiti).
Per esempio usando solo un MacBook e GarageBand, gli aspiranti rocker star possono “spaccare”, senza andare alla ricerca di musicisti, ne di prenotare studi di registrazione!

Ma quando si vuole suonare dal vivo? Premere semplicemente un pulsante sul computer non è molto eccitante!

I sistemi MPC e MPS (Music Production Controller and Music Production Station) in compenso offrono accesso a brani finemente lavorati, con la possibilità di costruire al volo un ritmo da zero senza portare un computer portatile sul palco.

Ecco dove i due Electribes di Korg tornano utili!

Nella loro essenza, le stazioni Electribe da 370 euro circa, sono alla base dei sequenziatori che dispongono della possibilità di creare o modificare brani in tempo reale!
Sì, è possibile utilizzare il software di produzione musicale Ableton Live per mettere insieme una melodia ed esportarla in uno dei due dispositivi.
Tuttavia è più divertente utilizzare i 16 pad situati sull’hardware, che corrispondono a suoni diversi per creare una propria composizione…

Gli Electribes riportano la gioia viscerale di individuare e modificare oggetti tangibili per costruire qualcosa. E’ inoltre sono in grado di sopportare i sobbalzi grazie ad una robusta custodia.

Non fatevi ingannare dall’aspetto quasi identico dei dispositivi! Se da una parte sono entrambi dei sequenziatori, si tratta di due strumenti completamente diversi!
Ciò che è possibile creare facilmente con uno, non sarà sempre possibile creare con l’altro…
Il campionatore fa esattamente ciò che suggerisce il nome: cioè sarà possibile modificare dei campioni per creare delle composizioni complesse.
I campioni vengono aggiunti tramite le slot per le schede SD o la porta audio-in.
I musicisti possono aggiungere alla Electribe dei suoni predefiniti, delle voci e persino “l’abbaio di un cane”.

  • v

Tali segmenti audio possono essere regolati in tempo reale tramite una libreria di filtri, un controllo di modulazione e un generatore di inviluppo Amp!
Inoltre, è possibile mappare quei suoni nei pad e suonare il campionatore (Sampler) come una tastiera. Il touchpad X/Y aggiunge un modo più organico di manipolare l’audio facendo scorrere il dito lungo la sua superficie per cambiare il tono della patch selezionata.

Mentre il campionatore è fatto per lavorare con i suoni creati prima, la sua gemella, la Electribe regular, è un sintetizzatore.
Invece di parti audio casuali contiene una libreria di oscillatori che possono essere manipolati attraverso il filtro, la modulazione e tramite le manopole del generatore di invuluppo “AMP envelope-generator”.
Se questo vi sembra familiare, è perché ha quasi lo stesso set-up del campionatore. Infatti Korg, fa vedere le similitudini fra i dispositivi Electribe sul suo sito:

Se si capisce come usare uno, sarà facile usare anche l’altro!

  • Myfacemood - Korg Electribe periferiche

Dopo aver creato con il campionatore Sampler per qualche settimana, non si deve praticamente imparare nulla usando l’Electribe, impiegando solo poco tempo per sistemare gli oscillatori con i pads e creare un ritmo con i suoni delle percussioni prestabiliti.

Per coloro che costruiscono sequenze utilizzando invece l’hardware di un computer, il recente aggiornamento del software 2.0 ha portato la funzionalità di “annullamento”: se fate un errore potrete cancellarlo velocemente e andare avanti.
L’aggiornamento ha anche introdotto la funzione di “Mega-song-creating pattern-chaining”: i musicisti potranno mettere insieme le loro composizioni individuali per creare brani più complessi.

Fare in modo che funzionino tutte le caratteristiche, come usare il pattern chaining e regolare contemporaneamente i BPM (battiti al minuto), è abbastanza semplice grazie ai tasti e alle manopole.
C’è anche un pulsante per il tempo, ma a sarebbe opportuno inserire il numero esatto di battute.
Le uscite audio destra e sinistra sono standard, che è fantastico, ma le entrate e cuffia sono per il mini-jack.
E’ comprensibile la funzionalità del jack per le cuffie, ma utilizzando altri strumenti con uscite mono, ci sarà bisogno di un adattatore!

Parlando di adattatori, il dorso di entrambi i dispositivi deve essere da mini-jack Korg -> a cavo MIDI.
Due adattatori per MIDI IN e OUT sono inclusi, anche se sarebbe preferibile avere le porte MIDI sugli strumenti, invece di utilizzare i cavi in dotazione che potrebbero essere persi o dimenticati a casa.

Fortunatamente l’ Electribe e l’ Electribe Sampler, sono abbastanza robusti da essere utilizzati sul palco: le custodie di metallo e le solide manopole attenuano la preoccupazione di un eventuale danneggiamento durante le esibizioni dal vivo:

Contattaci

Per qualsiasi domanda o informazione scrivici, risponderemo nel più breve tempo possibile.

Sending

2018 © Myfacemood Social Network Italiano | Realizzato da  Hogueraweb

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account