Lisbona ottiene il Vertice Web

Per la prima volta il Web Summit Technology Conference è arrivato a Lisbona, ed è stato un vero e proprio successo

Il suo creatore Paddy Cosgrave ha attirato ben 53.000 persone, promettendone 70.000 per il prossimo anno!
Durante i quattro giorni sono stati presentati diversi scenari dai 663 altoparlanti della manifestazione.

“Connettività, intelligenza artificiale e realtà virtuale”, sono le chiavi per progettare il futuro nei prossimi dieci anni. E’ questo il parere di Mike Schroepfer (direttore tecnico di Facebook), che ha riempito il padiglione centrale della fiera.

L’obiettivo di Facebook, come di Google, è di portare la connettività al 100% in tutti gli angoli della terra, perchè non vi è alcuna possibilità di progresso senza connettività.

Per quanto contrari ai satelliti di navigazione, i due puntano a sistemi più economici ed ecologici. Google infatti segue ormai da diversi anni il suo progetto di Palloni Aerostatici per Connettersi a Internet, mentre Facebook utilizza dei Droni giganti.
Qua sotto nel video potrete vedere il nuovo progetto di Facebook chiamato Aquila: un drone con un’apertura alare di un Boeing, 42 metri da ala ad ala, di soli 500 kg di peso (340 volte meno di un aereo vero) e con un consumo inferiore a quello di un microonde!

Il primo test condotto questa estate in Arizona è stato positivo, anche se il modello era cinque volte inferiore al reale ed il tempo per le prove è stato poco: solo 3 settimane invece che 3 mesi come di norma.
Da 15.000 metri di altezza, Aquila riusciva ad inviare la connessione a terra.

“Connettività significa sviluppo”, ha dichiarato John Chambers (CEO di Cisco), che continua dicendo: “Grazie ai progressi digitali, da ora in poi diversi milioni di persone della classe medio bassa riusciranno finalmente ad integrarsi con tutto il mondo”.

Innumerevoli altre applicazioni in cerca di capitali sono state presentate alla fiera, come ad esempio Perfometric, che è in grado di rilevare e prevedere la fatica di un lavoratore in base alla pressione e alla velocità che ha nel digitare sulla tastiera, e in base agli errori che commette.
Uno strumento che potrebbe evitare guasti nei più svariati campi di attività produttiva.

Non meno importante sarà dunque la velocità di traduzione dell’immagine.
I computer interpreteranno i cambiamenti dell’immagine nel tempo ed impareranno a distinguere tra un volto sorridente e un volto accigliato, soltanto “scannerizzandolo” e per essere veramente utili dovranno rapidamente anche saper tradurre la lingua.

La tecnologia moderna ha portato quindi i computer ad analizzare l’emotività di una persona, mediante degli algoritmi che riescono a distinguere cinquanta sorrisi diversi, per giunta con la differenziazione dei sessi e delle razze.

Parallelamente si muove anche l’interesse verso la comunicazione tramite l’intelligenza artificiale.

Aziende come Google, Apple e Samsung hanno già iniziato ad utilizzare sui loro prodotti gli assistenti virtuali.
Se ad oggi una ricerca su cinque viene fatta con il cellulare tramite ricerca vocale, nei prossimi 5 anni le ricerche vocali (o per immagine) saranno il 50 % in più!
Negli ultimi due anni infatti solo negli Stati Uniti le ricerche tramite assistente vocale sono aumentate dal 30% al 65%!

Raggiunge la maturità anche la generazione Z, poichè la comunicazione del futuro sarà con i video in diretta.
Z è la generazione che usa Snapchat passando da Facebook e che negli Stati Uniti ha visualizzato ben 2.000 milioni di video al giorno, producendo un fatturato di oltre 10.000 milioni di euro.

Contattaci

Per qualsiasi domanda o informazione scrivici, risponderemo nel più breve tempo possibile.

Sending

2018 © Myfacemood Social Network Italiano | Realizzato da  Hogueraweb

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account